Home > Notizie > Ancora molti infermieri esercitano nelle strutture sanitarie senza essere iscritti al collegio ipasvi


Ancora molti infermieri esercitano nelle strutture sanitarie senza essere iscritti al collegio ipasvi

Pubblicato il  3 agosto 2009

Redattore  Maria Cristina Orsi

ESERCIZIO ABUSIVO DELLA PROFESSIONE

Ancora molti infermieri della provincia di Lucca esercitano nelle strutture sanitarie senza essere iscritti al Collegio Ipasvi.
La mancata iscrizione all'albo professionale costituisce condizione di abusivismo professionale ed è obbligatoria anche in costanza di rapporto con le aziende del Servizio Sanitario Nazionale.

Una recente nota del Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali ha aggiunto, ai già innumerevoli richiami normativi consolidati, che l'iscrizione all'albo professionale "è requisito essenziale ed indispensabile per poter svolgere senza condizioni l'attività sanitaria sia come libero professionista, sia nell'ambito del rapporto di servizio in regime di lavoratore dipendente".

Inoltre, la condizione di abusivismo professionale è sanzionata dalla legge penale, che obbliga il collegio Ipasvi, come ente di diritto pubblico, ad intervenire presso gli organi di controllo preposti (Regione, Guardia di finanza, Procura della Repubblica, Ispettorato del lavoro) per porre rimedio alla situazione di illegittimità.

 

© 2015 - IPASVI - Collegio Infermieri professionali, Assistenti sanitari, Vigilatrici d'infanzia - Lucca - C.F. 80012820462